Potatura degli alberi: in quali casi intervenire con una piattaforma aerea

31 luglio 2017

Contesto, condizioni e caratteristiche dell’albero, sul quale si dovrà lavorare, sono i parametri da valutare nell’effettuare la potatura di una pianta ad alto fusto. Tra le modalità d’intervento possibili, l’impiego di una piattaforma aerea con cestello può essere necessaria per superare alcuni ostacoli, preservare la sicurezza degli operatori e l’integrità della pianta stessa.

Nel caso di esemplari che non presentino le condizioni di sicurezza per consentire l’arrampicata di un operatore, come alberi sradicati o in appoggio su altre piante o caseggiati, alberi disseccati o malati da molti anni, oppure quando le fronde sporgono sopra un laghetto, o una piscina, o un corso d’acqua, è opportuno scegliere una piattaforma aerea che permetta di raggiungere le porzioni della pianta dove intervenire senza rischi. Prima di procedere è inoltre importante valutare la presenza di rami che sostengono il fusto in grado di provocare movimenti e colpi di frusta pericolosi, per scegliere la tecnica più adatta da utilizzare.

In altre situazioni è possibile optare per un’integrazione tra piattaforma aerea ed l’intervento in arrampicata. L’utilizzo di questo macchinario permetterà all’operatore di raggiungere le zone più esterne della chioma ed avrà anche il vantaggio di evitare il compattamento del terreno e il danneggiamento delle radici.