Lavori di lattoneria nell’edilizia: potenza, flessibilità e stabilità delle macchine di sollevamento

20 novembre 2017

Nel valutare le caratteristiche di una macchina di sollevamento per lavori di lattoneria, come l’installazione di pluviali di scarico, grondaie, tetti e converse per camino, saranno determinanti parametri quali la potenza, flessibilità e stabilità del mezzo che dovranno sollevare l’operatore, permettergli di scavalcare gli ostacoli presenti in quota e raggiungere la postazione di lavoro e altezze importanti in sicurezza.

Tra i mezzi idonei a queste attività, le piattaforme aeree autocarrate presentano caratteristiche particolarmente interessanti per l’impiego in cantiere e in contesti difficili come quelli urbani.

Una piattaforma aerea autocarrata per lavori di lattoneria dovrà essere in grado di sollevare fino a due operatori con attrezzatura da lavoro e garantire prestazioni elevate: alcune macchine presentano una portata che può variare, a fronte di uno sbraccio fino a 50 metri, da 100 fino a 30000 chili. Inoltre le cerniere di articolazione del braccio di lavoro permettono di superare facilmente tettoie sporgenti, opere di recinzione o la vegetazione presente nei giardini delle abitazioni, ostacoli che si incontrano in quota nello svolgimento delle attività.
Altro parametro da valutare attentamente è il sistema di stabilizzazione che deve essere sicuro e poco ingombrante: spesso è possibile trovare in dotazione tipologie ad A o ad H; molto importante per i lavori di lattoneria in contesti cittadini è la stabilizzazione in sagoma che permette di posizionare il mezzo al lato della strada, senza invadere il fronte stradale.